18 maggio 2008

Don't Try This At Home

Non di rado il sapere scientifico trova nuovi stimoli per la sua progressione da avvenimenti, da azioni in apparenza futili, banali e prive di ogni interesse per una qualsiasi dottrina sperimentale. L'apice di tali momenti è avvenuto con una famosa mela [suggerimento: non si parla né quella di Biancaneve, né quella di Tell e neppure del mio coinquilino], almeno fino a ieri.
Una di notte. Taverna Pighi. Lo sguardo di Peter cade sulle chiavi della mia auto e, in pochi istanti, si arriva alla scommessa che "se l'apertura a pulsante dell'auto non funziona e te la punti alla testa allora funziona perché fai da antenna". Il problema maggiore è stato definire i termini della scommessa. S'è detto una birra, ma inizialmente la scommessa vedeva contrapposti il Teo e i due biotecnologi... In quel caso si sarebbe arrivati al paradosso delle due birre o mezza birra. Mi spiego meglio: il nostro futuro rappresentante, ingegnere fallito, è convinto che, scommettendo una birra, ciascuno in caso di perdita debba pagare una birra. Tuttavia, il padrone di casa ha prontamente obiettato che, se fosse stato così e lui avesse vinto, si sarebbe bevuto due birre, quindi era più opportuno che venisse mantenuta costante la vincita, ovvero due birre. Ma questo non poteva essere ancora corretto perché il povero Bosi avrebbe dovuto pagare due birre. A questo punto si è proposto di mantenere una birra come vincita... Ma ancora una volta JP e Peter Pan avrebbero pagato di meno. La soluzione è stata trovata escludendo Jacopo dalla scommessa.
Dopo un'attenta analisi del territorio si è deciso di parcheggiare la mia Panda davanti al Cimitero e di percorrere l'intera via Cerpelloni per aver ogni distanza disponibile.
In realtà non siamo arrivati ad una precisa conclusione ma si è ipotizzato che fosse a causa della pioggia e della non completa carica delle chiavi, riproveremo in seguito. Per ora ognuno si paga la sua birra...

Ricapitolando...

Chi? LORO:
+ +

E LEI:


Come?

Prima si prendono le misure - Poi viene effettuata la prova

Perché? PER LEI:

35 commenti:

Gnappo ha detto...

eccezionale come sempre la vena letteraria...cmq è vero:da queste situazioni nascono i veri esperimenti!!!
a quanto pare cmq sembra che dovremo pagare la birra al bosi se nn altro x evitare che ce la smeni cn questa storia da qui all'anno prox...sappiamo quanto può essere sfinente il teo...
Infine, a furor di popolo, vince il premio "scarpe impermeabili" nicolò x essere riuscito a pestare in ogni pozzanghera presente in via Cerpelloni (e nn sn poche!!)guardando sempre lo schermo del cell!!

Nicolò ha detto...

Giusto!! Giusto!! Mi ero dimenticato di dirlo: la mia proverbiale fortuna si è dimostrata tale anche nella ricerca delle pozzanghere più profonde... e, devo dire, che le mie Camper di pelle (ma con i buchi laterali stile All Star) sono davvero impermeabili...

Anonimo ha detto...

la mela è quella della Apple!!!!

Anonimo ha detto...

il titolo è appropriato,xkè con due biotecnologi del genere, le macchine non si aprono di sicuro..come dice il buon friskies: fare degli esperimenti del genere,l'è come darghe a uno che caga..è meglio che questi bioteconologi,invece che cercare di scroccare birre in questo modo,inizino a lavorare e a rendersi utili..speriamo che questi sorci di laboratorio non si applichino così anche all'università...invece che andare a fritole,o provarci con la cugina di nicolò,perdono tempo nel fare queste troiate...volevo ribadire anche che a pigocci piace lustrare i manici...

Anonimo ha detto...

Drogati!!!!!!!!

Gnappo ha detto...

fede smettila....fai un commento costruttivo x una volta...

Anonimo ha detto...

pigocci quando vuoi c'è anche la mia punto da aprire. anche tu nicolò, permettere esperimenti del genere è una cosa da ricovero. giacopuzzi quando vuoi si gioca a ut. fede smettila di saltare perchè mi stai sul cazzo dato che non riesco a dilaniarti

D. ha detto...

Io mi schiero dalla parte di chi dice che la testa non fa un par di balle;) Bacioni!

Nicolò ha detto...

Fede sei inutile... [flame!!]
Dai, gente, moderiamo i termini che non si sa mai che mi querelino o simili...

Note: i 3 commenti anonimi sono nell'ordine del Zanna, nuovamente del Zanna e di Michele (ma dalla cattiveria si capiva)

Anonimo ha detto...

giusto x precisare ho lasciato un solo messaggio anonimo e solo xke non mi dava la password giusta. naturalmente il commento è quello sulla Apple.
prendo le distanze dagli altri commenti anche se possono essere scritti dal mio computer...
zanna.

Anonimo ha detto...

Il mistero dell'xxx.
Chi sarà mai questo xxx??
Invito Nicolo ad aprire un post x scoprire chi è il più anonimo degli anonimi degli scrittori...

Anonimo ha detto...

Nicolò aspetto con impazienza di leggere altre tue fantastiche avventure nelle notti Milanesi....
Il tutto condito da una buona dose di saltarelli, x ricollegarmi al penultimo post...

Anonimo ha detto...

io direi che dobbiamo spegnere pigocci...se il friskies è con me,possiamo farcela...

Anonimo ha detto...

cmq ho visto il laboratorio di biotecnologie dove sperimentano le loro cazzate gonzi e pigozzi...si capisce il xkè di tante cose andando li dentro...il xkè di scommesse inutili che solo i nostri topi di laboratorio possono fare..

Nicolò ha detto...

Ragazzi, scusatemi ma da ora devo moderare i commenti dato che qualcuno che non c'entra una benemerita fava ha iniziato a postare commenti privi di qualsiasi senso... Non tollerando tali troll (o, meglio, in linguaggio corrente teste di cazzo) ho cancellato i post di cui non sapevo minimamente la provenienza. Sperando vivamente che tali disguidi non si verifichino più ed augurando una lunga serie di sofferenze [come direbbe Michele] prima di una meritata fine a tutti coloro che si sono dilettati a disturbare il mio blog, vi auguro una buona lettura.

Zanna ha detto...

e bravo Nicolò.....
Cmq il toto scommesse su chi era il disturbatore lo farei cmq...
giusto x morbosa curiosità...

Anonimo ha detto...

io mi tiro fuori da ogni tipo di commento scritto finora anche se sono contro la censura, datoc he questo è un mondo libero.

Anonimo ha detto...

w il disturbatore xxx. gli insulti non hanno mai ucciso nessuno, anzi a pigocci fanno bene

Gnappo ha detto...

c'è proprio gente che nn ha il senso della misura e della sfida...purtroppo...faccio notare a teololo che data la mole di cavolate che ha scritto e la sede assolutamente nn appropriata che ha scelto x farlo,forse è lui che ha proprio bisogno di iniziare ad andare in giro con la sua bella macchinina x le basse a vendere i prodotti di una nota ditta di ferramenta...mentre i biotecnologi sono in camera di coltura a gustarsi il fresco e il movimento ipnotico degli agitatori.
Ciò detto mi scuso cn nicolo x aver scritto l'ennesimo commento che nn c'entra...
Cmq io sn ancora convinto che il corpo umano possa fungere da antenna x il telecomando...il problema è produrre una prova inconfutabile...teo goditi la tua birra..almeno x ora...

teo ha detto...

pigocci è inutile che ti inventi boiate adesso...e smettila di fare il sapientone..

Unknown ha detto...

vediamo di stare tranquilli bociassi. pigocci quando facciamo la serata dell'unto? quando vuoi ci si trova su urban terror a giocare

Fede ha detto...

che cos'è un blog?
Un blog (o weblog) è un sito Internet gestito generalmente da un singolo individuo, all'interno del quale trovano spazio scritti, commenti, link e annotazioni sugli argomenti più disparati.
I blog sono nati negli Stati Uniti nel 1997: inizialmente erano soltanto diari personali online. Col tempo si sono traformati in giornali individuali nel quale il curatore (in gergo blogger) riveste la triplice funzione di redattore, direttore ed editore del sito. Aprire un blog, infatti, è relativamente semplice: solitamente bisogna registrarsi al sito che offre questo servizio, scegliere la grafica e iniziare a scrivere. Non è necessario conoscere il linguaggio html: basta un collegamento a Internet e la pubblicazione on line è istantanea.
Il meglio di Internet. Luca Sofri, curatore di un blog intitolato Wittgenstein, lo definisce «un sito personale, a cavallo tra un diario, un articolo di commento e una rassegna stampa, aggiornato quotidianamente o quasi». Secondo il Wall Street Journal «riflette il meglio di Internet: è un mezzo informale per idee informate, anarchico, commercialmente ingenuo e affascinante». Attorno ai blog si creano piccole comunità di appassionati perché CIASCUN VISITATORE DEL SITO PUò SCRIVERE E PUBBLICARE UN COMMENTO ALLE NOTIZIE CHE LEGGE. (quindi anche i messaggi anonimi) :-)
L'Online Journalism Review ha provato a censire i weblogs attivi negli Stati Uniti: sarebbero oltre mezzo milione. In Italia sono già più di mille.

per rimettere un pò di ordine ecco cosa risponde una redazione di una famosa testata alla domanda "Che cos'è un blog?" evidenziate in grassetto le parti del discorso dal mio punto di vista più interessanti e più utili per la gestione di questo blog..


by Partito del libero commento

Nicolò ha detto...

Ehi, ehi!! Da che pulpito queste lezioni di netiquette... Ricordiamo che il Fede usa un portatile come fisso (tranne le volte in cui lo porta da JP per giocare in lan), è famoso per avere un pc che non segue alcuna regola del'informatica (come in molti ben sanno) e confonde ancora il grassetto col MAIUSCOLO... Ricordo inoltre che, se il “semplice” provider, nella fattispecie Blogger (anch’esso dell’impero Google) permette di attivare una moderazione significa che questo è utile, soprattutto in casi in cui la succitata netiquette viene ignorata. Non essendo io un esperto non mi ero reso conto della possibilità di permettere i commenti ai soli utenti con un account Google… così, almeno, si ha l’obbligo di iscrizione come deterrente alle inutilità…

Ah, poi non vale fare citazioni da “Domande e Risposte” di Tuttogratis spacciandole per fonti autorevoli…

Dai Fede, vai a tacchinare [parola coniata da Pighi J., noto italianista, N.d.R.] una delle tue mille ragazze e non girare per il web a copiare ed incollare cose a caso... il Zanna oserebbe di più ma io mi limito solo a ricordarlo...

Unknown ha detto...

dai Fede con questi copia e incolla. POi l'autore del blog decide chi scrive e chi no e soprattutto in che termini e modi....
Poi il termine "TACCHINARE" è quasi farina del mio sacco, nel senso che l'ho importata io!!!

Fede ha detto...

la fonte è decisamente più autorevole di "tutto gratis". L'articolo poi non è stato copiato ed incollato casualmente ma ciò forse è troppo difficile da comprendere sopratutto se si possiede una mente superiore come la vostra. W gli interventi (anche quelli anonimi!)

Partito per il libero commento e per il rispetto della privacy

teo ha detto...

io mi schiero dalla parte del fede..viva la libertà d'informazione..nicolò,non devi prendertela con il povero fede..ha ragione e basta..

Fede ha detto...

grande! il partito per il libero commento conta sempre più adepti.... Stai attento nicolò....
abbiamo tra noi anche un sicario...!

Nicolò ha detto...

Gente, mi avete abbastanza rotto... Ora i commenti sono liberi, quindi potete smetterla di menarla... eppoi, se questo è il MIO blog IO posso fare quello che voglio...

Unknown ha detto...

w la figa si può scrivere?

Nicolò ha detto...

Per me va bene.... Però potresti offendere la sensibilità del Fede...

Gnappo ha detto...

grande michele!! e zanna...dai nn devi sempre metterci lo zampino dappertutto...grazie x la menzione del tacchinare...e cmq io sono dalla parte di nicolò....

Fede ha detto...

Questa non l'ho capita... Perchè offenderesti la mia sensibilità?

Fede ha detto...

approposito gnappo.. chi sarebbe questo michele citato nel tuo ultimo commento? :-)

Unknown ha detto...

EL BARBA, MESSNER, MERIVA, ETC....AH PER VOI: FRISKIS

Unknown ha detto...

oltre alla prima citazione vorrei aggiungere:
w chi la dà e beato chi la riceve